Quanto durano i semi? Consigli e indicazioni per germinazione di semi vecchi 10 anni - doisgrowshop.it

Come far germogliare semi molto vecchi?

 

 

Far Germogliare i semi anche quando sono molto vecchi

 

I semi di cannabis se ben conservati possono durare senza alcun problema più di 10 anni, farli germinare può risultare un poco più difficile, ma questo non significa che il seme non sia più vitale.

 

Di seguito vi daremo alcune dritte e consigli per aumentare le probabilità di germinazione quando i semi sono stati conservati per molti anni.

 

La conservazione dei semi di cannabis è consueta per tutti i coltivatori, in particolare i breeders sono molto gelosi dei loro esclusivi semi e li conservano anche per più di 10 anni.

Con il passare del tempo il seme perde comunque una parte della sua forza vitale e quindi il potere di germinare con immediatezza e forza. Per fare in modo che il tempo non cambi il risultato finale e che gentiche di molti anni fa si debbano perdere vi diamo alcune utilissime e importanti indicazioni.



Conservazione:

 

La conservazione del seme è un elemento fondamentale per mantenerne il potere di germinare. Il luogo di conservazione deve essere fresco e asciutto. Ottimo metodo è la conservazione in frigorifero con temperatura tra i 6° e gli 8° e bassa umidità, inoltre è importante che ricevano meno luce possibile.

Si possono implementare questi consigli di base utilizzando contenitori ermetici in aggiunta a quelli che contengono i semi confezionati ad esempio, inoltre è possibile inserire sali igroscopici o quant’ altro possa fare in modo che l’umidità non salga troppo.

 

 

Germinazione:

 

L’ idratazione è un elemento importantissimo, semi che sono stati conservati per 1-2 anni non hanno difficoltà a germinare. Quando il periodo cresce ed in misura direttamente proporzionale la germinazione risulta più difficile. I semi infatti diventano più duri quindi l’ acqua avrà più ostacolo a penetrarne il guscio.

Prima indicazione utile quindi è mettere i semi in un bicchiere pieno d’ acqua a temperatura ambiente ( circa 22°), aggiungendo poche gocce di acqua ossigenata, per circa 24 ore. L’ acqua ossigenata aiuterà l’ acqua a penetrare il guscio del seme. Come sempre è fondamentale tenere lontano il tutto da fonti di luce.

Quando si fa questa operazione è necessario monitorare i semi perché nel momento in cui dovesse iniziare a germinare dovranno essere subito tolti e spostati in modo da non affogarli.

Passate le 24 ore è possibile spostare i semi su un foglio di carta bagnata in modo da far continuare il processo.

I semi potranno impiegare un periodo di tempo che va dalle consuete 48/72 ore fino a 5/6 giorni ed in alcuni casi anche settimane.

 

Per i puristi che non rinunciano alla germinazione in terriccio, oltre ad utilizzare il terriccio adatto, molto leggero e con tutti i parametri del caso, è importante innaffiare con l’ aggiunta di Acido Fulvico, circa una decina di ml per ogni litro d’ acqua.

 

Tra i metodi esiste anche quello con l’ utilizzo di bicarbonato, l’ anidride carbonica contenuta aiuterà i liquidi a penetrare il seme permettendone la germinazione.

 

Oltre ai metodi sopra citati oggi esistono in circolazione alcuni prodotti che garantiscono prestazioni eccellenti per la germinazione: i SeedBooster, spesso venduti in combinazione con serretta per germinazione e Dischetti Jiffy.

 

Terapia d’ Urto:

 

Se tutti i tentativi fatti non hanno sortito effetto, non tutto è perduto.

Esistono altre possibilità, anche se più aggressive, quando dopo alcuni giorni i semi non si sono ancora aperti.

 

Passare leggermente carta vetrata sul guscio del seme creando delle abrasioni lievi che favoriranno la permeabilità del guscio.

Per fare questa operazione, data la delicatezza del procedimento, bisognerebbe chiudere la carta vetrata/abrasiva verso l’ interno e fare una sorta di scatola in cui introdurre i semi quindi agitare per qualche minuto.

 

Se vuoi prenderti rischi più alti esiste ancora un altro metodo: utilizzando un coltello incidere in modo lieve i semi trasversalmente in modo da far penetrare i liquidi attraverso il guscio.

 

Se saremo riusciti a far germinare i nostri semi diamogli maggiore attenzione e cura per la prima settimana, dopo di che la vostra genetica a distanza di tanti anni sarà perfetta come se fosse stata conservata da qualche giorno.