Parassiti e Infestazioni riconoscerli sintomi e cura: La Mosca Minatrice

La Mosca Minatrice



La Mosca Minatrice, nome scientifico Liriomyza huidobrensis è un insetto comune nelle coltivazioni all’esterno, più raramente si presenta indoor.

E’ letale per il raccolto anche se non riesce a distruggere completamente le coltivazioni, infatti compromette seriamente la qualità e la quantità della produzione.

 

I nostri consigli ti aiuteranno a riconoscere ed evitare questi problemi.

 

Come individuare la Mosca Minatrice?

 

 

La Mosca minatrice appartiene alla famiglia delle Agromyzidae e il suo ciclo vitale consta di 4 stadi:

 

Primo le Uova:

Le uova di Mosca Minatrice sono microscopiche, circa un quarto di millimetro, il che li rende difficilissime da vedere. Inoltre sono all’ interno dello spessore delle foglie.

 

Secondo la Larva:

Alla schiusa della uova le larve iniziano a nutrirsi del vegetale scavando tunnel dentro la foglia, questi saranno visibili ad occhio nudo.

 

Terzo la Pupa:

Nel momento in cui sarà sufficientemente grande la larva sfonderà la foglia e cadrà del terreno dove qualche centimetro sottoterra opererà la metamorfosi trasformandosi in Pupa, questo processo potrà avvenire anche sulle foglie stesse o sotto di esse.

 

Quarto L’ Adulto:

Dalla pupa emergerà un piccolo insetto con le ali, la Mosca Minatrice.

 

  • Guardate le foglie delle vostre piante per cercare i segni di presenza di questo insetto, delle righe che percorrono la superficie della foglia ( i tunnel) di colore marrone chiaro e traslucidi sono il chiaro segno che l’ infestazione è in atto.
  • I tunnel scavati dalle larve impediscono le funzioni metaboliche della pianta perché il tessuto vegetale divorato diminuisce la capacità di fotosintesi. Le foglie seccheranno e il vostro prodotto sarà scarso.
  • Da controllare anche la presenza di Interpunzioni che vengono lasciate dalla femmina nelle foglie per depositare le uova o per succhiare la linfa.

 

 

Come prevenire la Mosca Minatrice?

 

All’ interno è difficile che si abbia questo problema dato che il clima è controllato. Infatti alto tasso di umidità e temperatura elevata sono le condizioni ideali per questo parassita.

Nelle coltivazioni outdoor invece è molto più complicato soprattutto se l’ ambiente non ci supporta e mantiene condizioni favorevoli all’ insetto.

Utilizzare l’ olio di Neem è un’ ottima precauzione così come le reti anti-insetto.

 

Quali rimedi usare in caso di infestazione da Mosca Minatrice?

 

E’ un’ insetto che vi concede poco tempo per intervenire, quando lo individuate è già presente da tempo.

 

  • Togliete tutte le foglie infestate eliminandole completamente.
  • Inserite Trappole adesive per catturare gli adulti.
  • Schiacciate le larve all’ interno delle foglie, si trovano lungo i tunnel.
  • Introducete degli insetti antagonisti, in questo caso vespe parassite Dacnusa sibirica, Diglyphus isaea e Opius pallipes.

 

Tutti questi consigli ti saranno utilissimi per non vanificare i tuoi sforzi e portare a termine il tuo raccolto.

 

AntiparassitariColtivazioneCuraInfestazioniInsettiMosca minatriceOlio di neemParassitiPrevenzioneRimediRimedio