Parassiti e Infestazioni riconoscerli sintomi e cura: Lumache e Limacce

Lumache e Limacce

 

Le coltivazioni outdoor, non richiedono l’ utilizzo di tanti strumenti così come quelle indoor, di contro la quantità di parassiti che abbiamo la possibilità di trovare aumenta.

Le lumache e le limacce possono causare gravi danni alle coltivazioni anche se si muovono lentamente e sono facilmente identificabili, seguendo questa guida ti insegneremo a combattere e proteggerti da questa seria minaccia.

 

 

Il corpo delle Lumache e delle Limacce è viscido e morbido, hanno una dimensione da 1 a 9 cm. Le lumache in particolare hanno un guscio che è la “casa” del del mollusco stesso.

La lentezza di questi animaletti è proverbiale e lasciano una scia di muco ben visibile lucida e trasparente. Solitamente le Lumache escono dal proprio guscio in primavera perché non gradiscono il clima invernale, spesso comunque è possibile individuarle dopo una pioggia perché amano gli ambienti umidi. Lumache e Limacce hanno una interessante particolarità sono ermafroditi, anche se non possono autofecondarsi e quindi hanno sempre bisogno di un altro individuo per la riproduzione. Le uova deposte di colore opalescente hanno un periodo di schiusa di circa 30 giorni.



Quali segnali indicano la presenza di Lumache o limacce nelle piante?

 

Non è raro trovare questi parassiti sulle nostre piante, solitamente in primavera nella fase di crescita vegetativa, è importante intervenire perché è una fase in cui le piante non sono ancora robuste e quindi più delicate.

Durante il giorno è più difficile vederle perché dormono, mentre la notte escono per mangiare, si nascondono all’ombra, sotto laterizi, massi o tronchi basta che l’ ambiente sia umido e buio.

 

 

Per riconoscere la loro presenza fai attenzione a queste cose:

 

  • Morsi sulle foglie, con forma di tela di ragno. Potrai trovarle anche sulle radici delle piante.
  • Muco, la scia di muco è un segnale di sicura presenza di lumache o limacce.
  • Osserva la piante di notte con una torcia, meglio se a luce verde per non disturbare il sonno delle piante.

 

Prevenzione contro lumache e limacce

La prevenzione è naturalmente il metodo migliore, quando il periodo di eventuale comparsa è quello ideale segui questi consigli:

 

  • Annaffia le tue piante la mattina presto prima che sorga l sole, in modo da mantenere un ambiente meno umido e quindi meno gradevole per questi parassiti.
  • Evita di usare sistemi di irrigazione a goccia e cerca di mantenere il substrato meno bagnato.
  • Cerca di recintare idealmente la coltivazione creando una striscia di terreno asciutto e forma una barriera con calce o sabbia di mare o sale. Questo costituisce un perimetro fisico che evita l’ intrusione delle lumache e delle limacce.
  • Costruisci una trappola semplicemente creando una zona d’ ombra umida, con una tegola da esempio in modo da creare un rifugio confortevole, così potrei controllare se questi parassiti sono presenti.

 

 

Intervento in caso di presenza di lumache e limacce.

Nel momento in cui ti rendi conto della presenza di questi parassiti devi agire immediatamente, sono voraci e porteranno gravi conseguenze in poco tempo.

 

  • Se non ha già creato la barriera, fallo subito in modo da evitare l’ arrivo di altri compagni o comunque il ritorno dopo che le avrai eliminate.
  • Costruisci un’ esca facendo un piccolo buco nel terreno e metti dentro un bicchierino con birra o marmellata, ne saranno attratte cadendoci dentro e rimanendo invischiate o annegando, posiziona diverse trappole in prossimità delle piante.
  • Inserisci un insetto predatore, in questo caso la Rumina decollata, è molto utile anche se non eliminerà del tutto il problema.
  • Toglile manualmente, il miglior momento è la notte quando sono sveglie e mangiano, utilizza una torcia, individuale ed eliminale.

 

 

Seguendo questi semplici consigli non avrai più problemi di lumache o limacce.

AntiparassitariColtivazioneInfestazioneInfestazioniInsettiLimacceLumacheOlio di neemParassitiPrevenzioneRimediRimedioSalute della pianta