Royal Queen Seeds Painkiller XL


n° Semi: 1 seme
Prezzo:
€9,50

IVA inclusa Spedione calcolata alla cassa

Descrizione

Royal Queen Seeds Painkiller XL


Prendiamo in esame la Painkiller XL. Questa nuova varietà unisce due varietà molto apprezzate, la Juanita la Lagrimosa e la Royal Highness, entrambi ibridi di altri precursori genetici. Juanita la Lagrimosa è un incrocio di Queen Mother ed una miscela di genetiche messicane e afgane, mentre la Royal Highness è composta da Dance Hall e Respect 13. Sono piante ampiamente collaudate ed ogni singola varietà è caratterizzata dal suo odore, sapore, colore, profilo di cannabinoidi e benefici terapeutici.

GENETICA

La Painkiller XL è degna di nota per le proporzioni quasi perfette di THC del 9% e di CBD del 9%, ottenuti da semi per un 75% sativa ed un 25% indica. Sebbene le varietà sativa siano ampiamente conosciute per i loro effetti mentali e cerebrali, mentre le indica per i loro "high" più fisici e corporei, bisogna considerare anche altri fattori importanti.

COLTIVAZIONE

Con un periodo di fioritura di 8 settimane, la Painkiller XL può produrre fino a 500–550g/m² nelle colture indoor e una quantità molto simile per ogni pianta coltivata all'aperto. Indoor, le piante raggiungono un'altezza media di circa 80cm, mentre all'aperto 135cm, pronte per essere raccolte a fine settembre.

EFFETTO

Il THC è il composto che provoca gli effetti psicoattivi associati alla marijuana, mentre il CBD offre le numerose proprietà terapeutiche di questa pianta. Questi vanno da alleviare dolori, ansia, emicranie e fibromialgia a dare sollievo dai sintomi più deleteri causati da AIDS, diabete, epilessia e morbo di Parkinson. Questi sono solo una piccola parte dei disturbi contro cui viene prescritta la marijuana dai medici di tutto il mondo. Molte cooperative di dispensari di marijuana terapeutica hanno lavorato in prima linea per offrire ai loro pazienti infiorescenze e oli di cannabis ricchi in CBD, molto riconoscenti per poter accedere alle varietà più adatte per alleviare i loro particolari disturbi.

Questa nuova varietà si unisce ad altre genetiche ricche in CBD e THC come Euphoria, Royal Medic, Medical Mass e Dance World, che non cercano necessariamente di minimizzare gli effetti psicoattivi della cannabis, ma ottimizzano il loro ruolo benefico per la nostra salute. Secondo il laboratorio di analisi Steep Hill Cannabis con sede in California, queste proporzioni offrono al consumatore di cannabis non solo gli aspetti terapeutici efficaci a livello corporeo, ma anche benefici spirituali e psicologici.

AROMA E SAPORE

Esistono molte altre varietà con THC e CBD a concentrazioni molto più basse della Painkiller XL, ma ben poche raggiungono questo splendido equilibrio. I produttori di questa varietà affermano che offre un notevole sollievo dal dolore, provocando una lieve e lenitiva euforia mentale. Alla fine della fase di fioritura, le cime sprigionano aromi di limone e gasolio, che tendono a diventare più pronunciati dopo un'accurata essiccazione e concia.

 

CARATTERISTICHE

  • THC: 9%
  • CBD: High
  • Rese Indoor: 500 - 550 gr/m2
  • Rese all'Aperto: 500 - 550 gr/plant
  • Altezza Indoor: 60 - 100 cm
  • Altezza all'Aperto: 120 - 150 cm
  • Tempo di Fioritura: 8 Settimane
  • Mese di raccolta: dal 15 Settembre fino alla fine del mese
  • Patrimonio Genetico: Royal Highness x Juanita la Lagrimosa
  • Tipo: Sativa 75% Indica 25%
  • Effetto: Fisico, high distinto
  • Sapore: Citro, Diesel
  • Clima: Mild

Tutte le informazioni contenute sono a solo scopo informativo e didattico. Invitiamo tutti gli utenti a non utilizzare tali informazioni in modo pratico in relazione ai semi di cannabis. Ricordiamo infatti che:

In Italia la Coltivazione dei semi di cannabis è vietata (Art. 28 e 73 del DPR 309/90) se non si è in possesso di apposita autorizzazione (Art. 17 DPR 309/90)

Pertanto i Semi di cannabis potranno essere utilizzati esclusivamente per fini collezionistici e per preservazione genetica e sono commercializzati con la riserva che essi non siano usati da terze parti in conflitto con la legge. I semi di cannabis sono esclusi dal D.P.R. 309/90, ciò significa che essi non sono da considerarsi sostanze stupefacenti (L. 412 del 1974, Art. 1, Comma 1, Lett. B; convenzione unica sugli stupefacenti di New York del 1961 e tabella 1 decreto Ministero della Salute 11 Aprile 2006).

Metodi di Pagamento

Bitcoin Bitcoin Cash DAI Dogecoin Ethereum Litecoin USDC

Le informazioni relative al tuo pagamento vengono processate in modo sicuro. Non conserviamo nè abbiamo accesso a queste informazioni

Potrebbe interessarti anche...

Visti di recente