Sweet Seeds Green Poison CBD®


n° Semi: 3+1 semi
Prezzo:
€24

IVA inclusa Spedione calcolata alla cassa

Descrizione

Sweet Seeds Green Poison CBD®

Versione ricca di cannabidiolo (CBD) di una tra le genetiche del catalogo di Sweet Seeds® a fioritura più veloce e più apprezzate, la Green Poison® (SWS14).

Green Poison CBD® è una varietà ibrida risultante dall’incrocio tra la nostra Green Poison® e un clone selezionato ricco di CBD con antenati della famiglia Diesel.

Il rapporto THC:CBD di questa varietà è compreso tra 1:1 e 1:2.

Varietà ibrida con struttura principalmente indica e produzione molto alta. Sviluppa una grossa cima principale e abbondanti diramazioni secondarie lunghe e flessibili. La crescita di questa varietà è molto veloce e sostenuta, mantiene inoltre la fioritura molto veloce ed esplosiva dell’originale Green Poison®.

L’aroma di questa varietà è delizioso, molto intenso e profondo, dolce e fruttato, con toni di rucola e noci, e sfumature citriche di mandarino.

Pur essendo una genetica perfettamente adatta ai requisiti della coltivazione all’interno, questa pianta, grazie alla sua rapida fioritura, è anche molto indicata alla coltivazione all’esterno in zone umide particolarmente sensibili agli attacchi fungini e in zone a clima freddo, perché nelle zone umide la raccolta riesce a precedere la botrytis (muffa grigia) che decima le gemme di indica a fioritura più lenta, e in aree fredde precede l’arrivo delle basse temperature.

 

CARATTERISTICHE

Varietà SWS70


Sesso CBD-Femminizzata
Genotipo 55% Indica / 45% Sativa
Incrocio Green Poison x CBD
Fioritura indoor 60 giorni
Produzione indoor 500-650 g/m2
Raccolta outdoor Metà settembre / Fine settembre
Produzione outdoor 500-700 g/pianta
THC 5-9%
CBD 5-12%

Tutte le informazioni contenute sono a solo scopo informativo e didattico. Invitiamo tutti gli utenti a non utilizzare tali informazioni in modo pratico in relazione ai semi di cannabis. Ricordiamo infatti che:

In Italia la Coltivazione dei semi di cannabis è vietata (Art. 28 e 73 del DPR 309/90) se non si è in possesso di apposita autorizzazione (Art. 17 DPR 309/90)

Pertanto i Semi di cannabis potranno essere utilizzati esclusivamente per fini collezionistici e per preservazione genetica e sono commercializzati con la riserva che essi non siano usati da terze parti in conflitto con la legge. I semi di cannabis sono esclusi dal D.P.R. 309/90, ciò significa che essi non sono da considerarsi sostanze stupefacenti (L. 412 del 1974, Art. 1, Comma 1, Lett. B; convenzione unica sugli stupefacenti di New York del 1961 e tabella 1 decreto Ministero della Salute 11 Aprile 2006).

Metodi di Pagamento

Amazon American Express Apple Pay Bitcoin Bitcoin Cash DAI Ethereum Google Pay Litecoin Maestro Mastercard Shop Pay USDC Visa

Le informazioni relative al tuo pagamento vengono processate in modo sicuro. Non conserviamo nè abbiamo accesso a queste informazioni

Potrebbe interessarti anche...

Visti di recente