Sweet Seeds San Fernando Lemon Kush®


n° Semi: 3+1 semi
Prezzo:
€32,90

IVA inclusa Spedione calcolata alla cassa

Descrizione

Sweet Seeds San Fernando Lemon Kush®

Eccellente ibridazione di due dei nostri migliori cloni élite di genetiche provenienti dagli USA. Nell’incrocio interviene un clone selezionato di San Fernando Valley OG Kush, una delle più antiche e originali genetiche OG Kush, caratterizzata da un gradevole e complesso aroma OG Kush con una forte presenza dell’aroma di limone proveniente dalla Lemon Thai che interviene nell’incrocio originale delle OG Kush. L’altro clone élite che interviene nell’incrocio è una Kosher Kush, una moderna genetica della famiglia OG Kush molto apprezzata nella zona di Los Angeles e dintorni (California).

L’aroma di questa varietà è molto gradevole e penetrante, con toni originali OG Kush molto citrici e con toni di solvente, con pennellate di spezie, legno e cipresso azzurro. L’aspetto delle piante è di un ibrido indico-sativo con predominanza sativa.

Questo tipo di varietà americane con forte presenza del terpene limonene son molto apprezzate negli USA per la realizzazione di estrazioni cannabiche.

1º Premio – Best Sativa – VI Copa Cannábica Expogrow – Irún – 2017
3º Premio – BHO Profesional – VIII Copa THC – Valencia – Supreme Strains – Valencia – 2018

CARATTERISTICHE


Sesso Femminizzata, Fotodipendente
Genotipo Indica/Sativa: 35%/65%
Incrocio Clon de San Fernando Valley OG Kush x Kosher Kush
Fioritura indoor 63 giorni
Produzione indoor 400-600 g/m2
Raccolta outdoor Fine settembre / inizio ottobre
Produzione outdoor 450-700 g/pianta
Altezza outdoor n.d.
THC 14-21%
CBD 0,1%

 

Tutte le informazioni contenute sono a solo scopo informativo e didattico. Invitiamo tutti gli utenti a non utilizzare tali informazioni in modo pratico in relazione ai semi di cannabis. Ricordiamo infatti che:

In Italia la Coltivazione dei semi di cannabis è vietata (Art. 28 e 73 del DPR 309/90) se non si è in possesso di apposita autorizzazione (Art. 17 DPR 309/90)

Pertanto i Semi di cannabis potranno essere utilizzati esclusivamente per fini collezionistici e per preservazione genetica e sono commercializzati con la riserva che essi non siano usati da terze parti in conflitto con la legge. I semi di cannabis sono esclusi dal D.P.R. 309/90, ciò significa che essi non sono da considerarsi sostanze stupefacenti (L. 412 del 1974, Art. 1, Comma 1, Lett. B; convenzione unica sugli stupefacenti di New York del 1961 e tabella 1 decreto Ministero della Salute 11 Aprile 2006).

 

Potrebbe interessarti anche...

Visti di recente